Pensione di cittadinanza a 7.374 veneti

Pensione di cittadinanza a 7.374 veneti

Comunicati Stampa

17/06/2020



“Misura che non migliora le condizioni dei pensionati”

Stando al report dei dati Inps, che fornisce i numeri del reddito di cittadinanza e di pensione di cittadinanza, emerge subito che per i pensionati si tratta di una misura che ha un'efficacia del tutto residuale rispetto alla potenziale platea di beneficiari. Tra aprile 2019 e maggio 2020 in Veneto hanno percepito la pensione di cittadinanza 6.754 nuclei famigliari, coinvolte in tutto 7.374 persone, l'importo medio erogato è pari a 200,65 al mese.

I dati diffusi nel luglio del 2019 rispetto al periodo precedente erano inferiori. Dal 2018 ai primi mesi del 2019 avevano percepito l'assegno 5.898 nuclei, il provvedimento aveva raggiunto 6425 persone e l'importo medio era stato di 177,75 euro al mese. Se consideriamo che il Reddito di Cittadinanza/Pensione di Cittadinanza era stato presentato come un'integrazione al reddito fino a 780 euro, e se consideriamo la no tax area per i pensionati fino a 7.500 euro, in questi parametri economici rientrano 269.122 pensionati veneti (dati relativi al 2018). Quelli che percepiscono la PdC ne rappresentano quindi il 2,7%”.

“La bassa percentuale di persone che percepisce la pensione di cittadinanza è la dimostrazione che questa misura non ha cambiato la condizione dei pensionati”. Questo commento di Vanna Giantin, segretaria generale della Fnp Cisl Veneto.