La ricetta di Cgil, Cisl e Uil per una vera riforma fiscale

La ricetta di Cgil, Cisl e Uil per una vera riforma fiscale

Attività sindacali

26/07/2019



Sono 4 i pilastri, nel segno dell’equità e della progressività, che i sindacati hanno presentato al governo

Revisione di aliquote, scaglioni e detrazioni secondo il principio, costituzionale della progressività; mantenimento delle risorse destinate al bonus 80 euro; introduzione del nuovo assegno famigliare come strumento di sostegno alla famiglia; riforma anche del fisco locale senza che ne derivino aggravi di tassazione per lavoratori e pensionati. Sono questi i 4 pilastri del documento unitario sul fisco che Cgil, Cisl e Uil hanno presentato al Governo nell'ambito del confronto in previsione della manovra di Bilancio e della preannunciata riforma fiscale

Non è un segreto che i sindacati sono tiepidi nei confronti dell'ipotesi della flat tax, favorendo principi di progressività soprattutto per lavoratori dipendenti e pensionati, sui quali grava quasi il 95% del gettito Irpef. Il taglio delle tasse deve essere in primo luogo a loro favore. E la lotta all'evasione fiscale deve essere incisiva ed efficace. Facciamo qui una sintesi delle proposte di Cgil, Cisl e Uil per punti.

Revisione di aliquote, scaglioni e detrazioni

Devono essere incrementate le detrazioni Irpef sui redditi da lavoro dipendente e da pensione: in questo modo si darebbe una maggiore liquidità a milioni di cittadini e famiglie italiane, sostenendo concretamente la crescita della domanda interna. Bisogna poi ridefinire le aliquote Irpef, gli scaglioni e le basi imponibili in modo da migliorare la progressività e l'equità del tributo senza eliminare l'intervento strutturale degli 80 euro.

Rimodulazione delle spese fiscali

È necessario avviare e concludere in tempi celeri una rimodulazione delle centinaia di spese fiscali che ad oggi operano nel nostro sistema, verificandone la reale efficacia rispetto agli scopi che ne hanno generato l'introduzione. E bisogna rimodulare il sistema delle agevolazioni alle imprese, con meccanismi premiali per occupazione, sostenibilità ambientale, formazione, investimenti, salute e sicurezza.

Fisco locale

La fiscalità locale incide in modo considerevole sul potere d'acquisto e sul reddito di lavoratori e pensionati: è necessario scongiurare ulteriori aggravi.

Fisco per la famiglia

Cgil, Cisl e Uil chiedono che sia introdotto un nuovo assegno famigliare universale, aggregando in un unico istituto l'attuale assegno al nucleo famigliare e le detrazioni per familiari a carico.

Lotta all'evasione

Il problema del debito italiano, più che derivante da eccesso di spesa sociale come spesso viene raccontato, è un problema di mancate entrate. Combattere con decisione l'evasione è un passo imprescindibile per giungere ad una vera riforma del fisco italiano. Questo è possibile se la volontà politica è forte, inasprendo il sistema sanzionatorio, e se si mettono in campo strumenti adeguati, come ad esempio un ufficio preposto all'Agenzia delle Entrare che sfrutti l'incrocio delle banche dati.